Pittsburgh: connessione mente-corpo

5 gennaio 2016

PITTSBURGH, August 15, 2016: CONNESSIONE MENTE-CORPO E MALATTIE PSICOSOMATICHE, UNA RICERCA DA NUOVE INFORMAZIONI

Da tempo si parla e si studia la relazione fra stress e malattia:  una ricerca ha dato nuove informazioni su come lo stress , la depressione e altri stati mentali possono alterare la funzionalità degli organi dimostrando finalmente la base anatomica delle malattie psicosomatiche.

I risultati  aiutano anche a comprendere come attività quali la meditazione,  lo yoga, il Pilates,  possono essere utili nel modulare le risposte del corpo allo stress fisico , mentale ed emotivo .

I neuroscienziati dell’Università di Pittsburgh hanno identificato le reti neurali che collegano la corteccia cerebrale alla midollare del surrene , che è responsabile per la risposta rapida del corpo in situazioni di stress .

Le ghiandole surrenali gestiscono la risposta allo stress secernendo ormoni (adrenalina e noradrenalina) e stimolando il sistema nervoso. Il sistema endocrino (di cui le surrenali fanno parte)  costituiscono una parte importante della risposta allo stress.

Questi risultati forniscono quindi  la prova delle basi neurali della connessione mente-corpo.

Nella ricerca gli scienziati sono riusciti a tracciare il circuito neuronale che collega aree della corteccia cerebrale alla midollare surrenale (la parte interna della ghiandola surrenale, che si trova sopra ogni rene) trovando un gran numero di reti neurali.  Pare che varie aree della corteccia controllino la midollare anche se le influenze maggiori pare arrivino dalle aree motorie.

Perché questo risultato è importante?

Le risposte acute allo stress includono un’ampia varietà di attivazioni , ad esempio  la sensazione del  cuore in gola, l’aumento della sudorazione, le  pupille dilatate;  queste risposte aiutano a preparare il corpo per la fuga di fronte ad un pericolo o ad una potenziale minaccia.

le aree motorie della corteccia cerebrale forniscono un contributo sostanziale alla midollare del surrene e questo  può spiegare perché alcuni esercizi del corpo sono così utili nella modulazione delle risposte allo stress.

Le  aree della corteccia che sono attive quando sentiamo un conflitto, o siamo consapevoli del fatto che abbiamo fatto un errore, influenzano  la  midollare del surrene.

Questa osservazione  fa pensare che l’attività di  queste aree corticali sulla midollare sia presente anche quando ricordiamo un evento traumatico allo stesso modo di quando siamo esposti  dell’evento stesso,

Nel complesso , questi risultati indicano che questo circuito può mediare gli effetti degli stati interni come stress cronico e depressione sulla funzionalità dell’organo e, quindi , fornire un substrato neurale concreta per una serie di malattie psicosomatiche .

 

 

Posted in News